Psicopoesia


Avanzo con cura, lentamente,
lungo un sentiero
che traccio io stessa
passo dopo passo:
per potere tornare
lascio cadere dietro di me
briciole di lettere e di parole.
Sono partita da tanto,
ho terminato
le poche sillabe che m’ero portata
al sacco per provvista.
Per fortuna, ho scoperto
che tutto
può essere trasformato in parole
e ho continuato ad andare avanti
spandendo
le parole di cui mi disfo
come si disfa un vecchio pullover
in grumi di lana infeltrita dal troppo uso….

Da “Un tempo gli alberi avevano occhi” – di Ana Blandiana

poesiaIl non detto, di cui non si conoscono neanche le parole, vive sotto forma di sensazioni e di agiti e, in quanto tale, ci influenza la vita, quello che facciamo, quello che non possiamo fare, quello che pensiamo per spiegarci ciò che ci sta succedendo. Continua a leggere “Psicopoesia”

Annunci

Muriel James, psicoterapeuta e autrice di “Nati per Vincere”, muore a 100 anni


Apprendo dal sito dell’Associazione di Analisi Transazionale degli Stati Uniti che il 10 gennaio 2018 è andata al di là della vita terrena Muriel James, la psicoterapeuta analista transazionale americana che conosciamo soprattutto per il suo best-seller “Nati per vincere” (1971) – scritto insieme a Dorothy Jongeward. Aveva 100 anni. Ella fu allieva di Eric … Continua a leggere Muriel James, psicoterapeuta e autrice di “Nati per Vincere”, muore a 100 anni

Ti senti senza energia? Il problema può non essere quello che pensi


Ci si dice di mangiare più proteine, mangiare meno proteine, dormire di più, alzarsi deboleprima, ridurre lo zucchero, il lavoro, ecc. Quando si parla di cosa fare per sentirsi meglio, tutto diventa piuttosto confuso. Eppure spesso non prendiamo in considerazione l’importanza dell’impegno. Continua a leggere “Ti senti senza energia? Il problema può non essere quello che pensi”

L’impreVEDIbilità


L’imprevedibilità è una sola, ma noi abbiamo due occhi con cui possiamo vederla: uno riguarda la paura che succeda qualcosa di negativo, l’altro l’opportunità che succeda qualcosa di positivo. La paura porta al blocco e si autoalimenta. La possibilità di una opportunità porta a ricercare soluzioni buone per noi è quindi al cambiamento verso qualcosa … Continua a leggere L’impreVEDIbilità

Sui desideri illusori


“Se fossimo disposti ad assumere consapevolezza dell’illusorietà di certe nostre pretese, la delusione si trasformerebbe disillusione, che è esperienza diversa. La disillusione, come qui la intendiamo, porta al depotenziamento della paura di soffrire e a un proporzionale aumento della capacità di gioire: ci si abbandona con più fiducia e pazienza alle alterne vicende della vita. Non … Continua a leggere Sui desideri illusori

Eventi


Esercizio di gratitudine Scrivere ogni giorno tre cose belle ci sono capitate e condividerle con gli altri, ospitando e lasciandosi ispirare. Perché? Lo scoprite in questo articolo 🙂 Quando: tutt… Sorgente: Eventi Continua a leggere Eventi

La parabola dell’aragosta


Tanto tempo fa, quando il mondo era stato creato da poco, una certa aragosta decise che il Creatore aveva fatto un errore. Così fissò un appuntamento per discutere con lui la questione. “Con tutto il dovuto rispetto”, disse l’aragosta, “vorrei protestare per il modo in cui hai disegnato il mio guscio. Vedi, non appena mi abituo al mio rivestimento esterno, ecco che devo abbandonarlo per un altro scomodo, e oltrettutto è una perdita di tempo”. A che il Creatore replicò: “Capisco, ma ti rendi conto che è proprio il lasciare un guscio che ti permette di andare a crescere dentro un altro?”. “Ma io mi piaccio così come sono”, disse l’aragosta. “Hai proprio deciso così?”, chiese il Creatore.”Certo”, rispose l’aragosta. “Molto bene”, sorrise il Creatore, “d’ora in poi il tuo guscio non cambierà e tu continuerai a essere così come sei ora”. “Molto gentile da parte Tua”, disse l’aragosta e se ne andò. Continua a leggere “La parabola dell’aragosta”